eventi

Torna Seminare il Futuro: appuntamento domenica 16 ottobre

NaturaSi-seminare-il-futuro-2022

Anche quest’anno torna Seminare il Futuro: domenica 16 ottobre, Giornata mondiale dell’Alimentazione, alcune aziende del nostro ecosistema ospiteranno Seminare il Futuro, l’appuntamento dedicato alla semina collettiva in un campo di grano, promosso dalla Fondazione Seminare il futuro con il supporto di NaturaSì. Un’occasione per ribadire l’importanza dei semi e sensibilizzare i cittadini sul tema della provenienza del cibo e del futuro dell’agricoltura, attraverso un gesto semplice e antico: quello della semina. Un gesto che, ancor più in un momento storico come questo, rappresenta una forte presa di consapevolezza, per contribuire alla salvaguardia del territorio e contrastare il cambiamento climatico.

  • Domenica 16 ottobre 2022

  • Dalle ore 10:00

Iscriviti ora:

  • Cooperativa agricola Gino Girolomoni | Presso Fondazione Agraria Cante di Montevecchio 1 frazione Fenile - Fano (PU)

    ISCRIVITI

  • Azienda agricola biodinamica San Michele |Via C. Colombo, 71 Cortellazzo di Jesolo (VE)

    ISCRIVITI

  • Azienda agricola Carpaneta | Via Carpaneta 7 - Bigarello (MN)

    ISCRIVITI

  • Azienda agricola biodinamica Cascine Orsine | Via Cascina Orsina 5 - Bereguardo (PV)

    ISCRIVITI

  • Azienda Agricoltura Nuova | Via Valle di Perna, Roma

    ISCRIVITI

  • Azienda agricola Fattoria di Vaira | Contrada Collecalcioni - Petacciato (CB)

    ISCRIVITI

  • Azienda Corte San Ruffillo | Via San Ruffillo, 12 - Dovadola (FC)

    ISCRIVITI

  • Azienda agricola La Decima | Via Europa Unita, 26 - Montecchio Precalcino (VI)

    ISCRIVITI

Nata in Svizzera nel 2006, e promossa da Peter Kunz, genetista bio, e Ueli Urter, agricoltore biodinamico, l’iniziativa Seminare il Futuro si è poi diffusa in tutta Europa. Ed è approdata in Italia nel 2011 grazie al contributo di NaturaSì, che sostiene anche l’omonima Fondazione, nata con l’obiettivo di sostenere la ricerca per lo sviluppo di sementi adatte all’agricoltura biologica e biodinamica, preservando la biodiversità. Di recente, proprio le ricerche della Fondazione hanno condotto a un grande risultato, grazie alla collaborazione con altri Enti di Ricerca presenti sul territorio nazionale: l’iscrizione al registro nazionale delle varietà di Inizio, frumento duro selezionato per l’agricoltura biologica grazie all’incrocio di varietà di frumento delle aree del Mediterraneo.

Sostieni anche tu la Fondazione Seminare il futuro e un’agricoltura libera.

Ti aspettiamo!

Scopri di più