notizie

Il Presidio Slow Food del mese di ottobre: il cece nero della Murgia Carsica

NaturaSi-Slow-Food-Cece-Nero

Caratterizzato dal suo colore scuro, il cece nero della Murgia Carsica è si distingue dal classico cece anche per la forma: più piccola e simile a un chicco di mais, con buccia ruvida e irregolare. Proprio la buccia ha contribuito a renderlo poco popolare perché richiede un tempo di ammollo di 12 ore e una cottura di circa 2 ore. Vale però la pena di attendere poiché, una volta pronto, sprigionerà il suo buonissimo sapore, erbaceo, naturalmente sapido, che permette di gustarlo semplicemente con un filo d’olio extravergine d’oliva.

È originario della Murgia, altopiano carsico della provincia di Bari, situato nella Puglia centrale, dove nell’antichità venivano coltivati cereali e legumi, alimenti alla base dell’alimentazione contadina. In seguito per lo più abbandonato, anche per la sua scarsa diffusione, è stato riscoperto dagli agricoltori di Slow Food che lo coltivano con metodo biologico.

Grazie all’alleanza con Slow Food Italia, puoi trovare il Peperone dolce di Altino e altri Presìdi nel corner dedicato dei Negozi Bio NaturaSì.